giovedì 23 Maggio 2024

3a categoria: un buon Grifone (in vantaggio) non basta. Il derby catanzarese va alla Kennedy

Condividi

KENNEDY J.F. AQUILE CATANZARO-GRIFONE CATANZARO 2-1

Va alla Kennedy la prima stracittadina stagionale, ma il Grifone si mostra avversario molto più competitivo rispetto alla passata stagione e mette in seria difficoltà i padroni di casa. Privi degli infortunati Smorfa e Vignola e degli indisponibili Fazio e Sciaudone, gli ospiti danno spazio al giovanissimo Chiaravalloti in avanti e si affidano ad una difesa guardinga e una mediana votata al sacrificio, che reggono bene il ritmo e la velocità della Kennedy. Ne esce una gara combattuta ed equilibrata, con contrasti decisi ma corretti, tanto che l’arbitro Vasta di Lamezia non riterrà opportuno ammonire nessuno dei contendenti. Al termine della prima frazione, dunque, lo 0-0 sembra il risultato più naturale e giusto. Nel secondo tempo il Grifone continua nella sua gara gagliarda e propositiva e al 18′ sblocca il risultato con una bella conclusione dal limite dell’area di Emanuele Nistico’, al suo secondo centro stagionale. La Kennedy reagisce, attacca a testa bassa ma è imprecisa nelle conclusioni manovrate, mentre mister Pecorella si cautela inserendo Peronace e Masi in luogo di Ferrante ed Esposito. Nove minuti dopo, tuttavia, la Kennedy coglie il pareggio su azione d’angolo finalizzata da Riccio. Pur non concedendo molto agli avversari (il portiere Foglia non sarà chiamato a nessun intervento di rilievo), il Grifone cala alla distanza e perde il bravo Micheal Nistico’ per infortunio, sostituito da Chilla’. La Kennedy allora aumenta la pressione e, all’89’, pesca il jolly su un altro corner portandosi sul 2-1 con un gol di Giglio. Subito dopo il Grifone perde anche il capitano Marrazzo, che esce malconcio dal campo rilevato da Hohan, e nei pochi minuti di recupero non riesce più a portare pericoli alla porta di casa.

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...