giovedì 23 Maggio 2024

Palermo-Catanzaro 1-2: Le pagelle di Aurelio Fulciniti

Condividi

Fulignati 7 – Due ottimi interventi su Henderson e Segre. Per il resto, sempre molto attento e sicuro. Incolpevole sul gol subito.

Katseris 7.5 – Grintoso nella fase difensiva, folgorante nelle sue volate sulla fascia, creando occasione che non sempre vengono sfruttate al meglio dagli attaccanti, peraltro molto ispirati (Dal 68’ Miranda 6 – Utile il suo contributo difensivo nel finale di gara).

Scognamillo 8 – Sbarra la strada a Brunori e lo rende pressoché inoffensivo. Appena può si spinge anche in avanti.

Brighenti 7 – Molto attento, si fa sorprendere solo da Stulac in occasione del gol rosanero.

Veroli 7 – Spinge poco in avanti, ma in difesa non sbaglia praticamente nulla. Grande personalità e lucidità nel finale di gara.

Sounas 8 – Tatticamente preziosissimo, è l’anima della squadra in fase di non possesso. Ha corsa e grinta fino all’ultimo.

Ghion 7 – Qualità e classe in mezzo al campo. Offre giocata di prestigio al servizio della squadra (Dal 68’ Pontisso 6.5 – Offre un prezioso contributo nel finale a centrocampo, soprattutto in fase di ripiegamento).

Pompetti 7 – Non si ferma mai ed offre grinta e sostanza al centrocampo.

Vandeputte 7.5 – Decolla nella ripresa, quando sfrutta con la sua velocità gli spazi lasciati dal Palermo, offrendo l’assist a Biasci e colpendo un palo che gli nega un gol che avrebbe meritato (Dal 68’ Oliveri 6 – Prova a sfruttare gli spazi lasciati dai rosanero).

Iemmello 8 – Segna un gol, anticipando l’avversario con grande classe, e potrebbe segnarne almeno un altro, se non di più. È al top della forma (Dal 74’ Stoppa 6 – Entra in un momento difficile della gara, ma prova sempre ad incidere).

Biasci 8 – Segna un gol strameritato per una gara grintosa e incisiva. Grande coppia con Iemmello, come sempre (Dal 74’ Ambrosino 6 – Tiene alta la squadra, con profitto. Efficace scampolo di partita).

Allenatore Vivarini 8 – Una vittoria da grande squadra, con un Catanzaro che domina il gioco per larghi tratti e non perde mai la calma è la lucidità nel finale.

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...