giovedì 23 Maggio 2024

Vivarini su Ascoli-Catanzaro: “Dobbiamo tenere i piedi per terra. Sarà una battaglia”

Condividi

A due giorni dalla sfida tra Ascoli e Catanzaro, mister Vincenzo Vivarini è intervenuto in conferenza stampa per presentare il match: “Siamo in un ottimo momento, e questo può essere un problema perchè quando va tutto bene si abbassano le attenzioni. Stiamo lavorando molto sotto questo aspetto e sul clima che troveremo ad Ascoli. Troveremo una squadra determinata, con grande esperienza nella categoria. Dovremo essere bravi ad affrontarli col piglio giusto”.

“Donnarumma, Miranda, Iemmello e Veroli non saranno della partita. Situm è rientrato. Anche Katseris ha avuto un piccolo fastidio, speriamo niente di che”.

“Cerchiamo di rimanere sempre concentrati, con i piedi per terra. Ben vengano gli elogi ma dobbiamo avere le capacità di concentrarci esclusivamente sul campo.

“Un aggettivo per Castori è “mitico”. Si è costruito da solo, complimenti a lui per ciò che ha fatto. Sono convinto che troverà la strada giusta anche ad Ascoli, che è un piazza che ha molte similitudini con quella di Catanzaro. Io sono stato lì e mi è rimasta nel cuore”.

“Il nostro percorso passa per il miglioramento dei giovani. Ambrosino ha avuto dei problemi quando è arrivato e gli unici dubbi che abbiamo avuto su di lui sono stati solo per la tenuta fisica, visto che aveva perso la preparazione. Adesso sta crescendo in modo esponenziale, ha parecchi minuti nelle gambe. E’ un ragazzo che ha delle qualità importanti; è solido, tecnico, lavora per la squadra e vede la porta. Speriamo riesca a fare una buona prestazione perchè abbiamo bisogno che questi ragazzi prendano coscienza dell’importanza del campionato”.

“Sono rimasto sorpreso dall’intervento del direttore Magalini. Su questo aspetto sono sempre stato chiaro, ma lui sà come funziona la Serie B. Naturalmente spero che possiamo mantenere questo trend fino alla fine ma non sarà facile. Bene che i tifosi siano contenti ma la mia posizione non cambia”.

“A gennaio in Serie B difficilmente si riescono a trovare giocatori che facciano la differenza. Penso che il direttore sia attento su questo, sono discorsi che si faranno più in là”.

“Penso che l’Ascoli ci verrà a prendere forti, tenendo la partita sull’intensità, sull’aggressione. Giocheranno molto sugli episodi e sulle palle sporche. Sarà una battaglia, loro conoscono i nostri punti deboli e dovremo essere in grado di reggere l’urto”.

“Io sono molto contento di questa squadra. Come vedete dalle mie interviste io elogio sempre tutti. E’ difficile trovare giocatori migliori di quelli che abbiamo”.

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...