martedì 18 Giugno 2024

Il post di Biasci: “Non è importante cosa trovi alla fine di una corsa, ma quello che provi mentre corri”

Con 11 reti e 4 assist all'attivo, Biasci ha contribuito significativamente al cammino della squadra giallorossa

Condividi

Tommaso Biasci, attaccante del Catanzaro, ha voluto condividere i suoi pensieri al termine di una stagione ricca di emozioni attraverso un post Instagram. Con 11 reti e 4 assist all’attivo, Biasci ha contribuito significativamente al cammino della squadra giallorossa.

Un percorso di emozioni e sacrifici

Nel suo post, Biasci inizia con un riferimento alle aspettative esterne: “C’è che tutti continuavano a ripeterci che andava bene già così, che poteva bastare.” Un chiaro segno che, nonostante i successi, la sete di vittoria e miglioramento del giocatore e della squadra era inarrestabile. “Quando sei abituato a correre, a correre forte, non vuoi fermarti mai davanti a niente e nessuno,” aggiunge, esprimendo la determinazione che ha contraddistinto l’intero gruppo.

Il sapore amaro della sconfitta

Biasci riflette su quanto sia difficile accettare di arrivare “ad un passo, uno solo” dal traguardo desiderato e dover fare i conti con la delusione: “Il risultato non è sempre quello desiderato. A volte si piange, e non si può altro che starsene lì, a pesare quanta anima è rimasta in campo.” Le sue parole dipingono vividamente l’immagine di un atleta che ha dato tutto, lasciando sulla maglia tracce di sudore e passione.

Gratitudine e riconoscenza

L’attaccante non dimentica di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla stagione: “Volevo ringraziare tutti quelli che hanno corso insieme a me, insieme a noi, in questa fantastica annata.” Dalla squadra, al mister, allo staff, alla società, fino ai tifosi, Biasci esprime la sua riconoscenza per il supporto incondizionato ricevuto. “Quelli che ogni partita, ogni allenamento e ogni singolo giorno della vita quotidiana non ci hanno mai lasciato da soli,” sottolinea, evidenziando l’importanza della comunità che si è stretta intorno alla squadra.

“Non è importante cosa trovi alla fine di una corsa”

In chiusura, Biasci condivide una riflessione profonda che va oltre il semplice risultato sportivo: “Non è importante cosa trovi alla fine di una corsa, ma quello che provi mentre corri.” Una lezione di vita che ricorda a tutti noi quanto sia essenziale vivere intensamente ogni momento del nostro percorso, godendo delle piccole e grandi soddisfazioni che si incontrano lungo la strada.

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...