martedì 18 Giugno 2024

Ex Catanzaro, il trionfo di Calabro: Carrarese in Serie B dopo 76 anni

Decisivo il gol di Finotto al 6° minuto, che ha regalato la vittoria e la storica promozione alla formazione di Calabro

Condividi

La Carrarese torna in Serie B dopo 76 anni di assenza, e lo fa sotto la guida di un allenatore ben noto ai tifosi del Catanzaro: Antonio Calabro. Allo stadio dei Marmi di Carrara, la squadra toscana ha trionfato nella gara di ritorno della finale playoff di Serie C contro il Vicenza, assicurandosi così l’ultimo posto disponibile per la promozione. Decisivo il gol di Finotto al 6° minuto, che ha regalato la vittoria e la storica promozione alla formazione di Calabro. Grande festa in città per un successo che mancava dal lontano 1948.

La partita: Carrarese-Vicenza 1-0

La finale di ritorno dei playoff si è conclusa con una vittoria di misura per la Carrarese. Finotto ha sbloccato subito la gara, liberandosi della marcatura e battendo Confente con un colpo di testa su cross di Zanon. Nonostante la reazione del Vicenza, la difesa della Carrarese ha resistito con solidità, mantenendo il vantaggio fino al triplice fischio.

Le scelte iniziali

Rispetto alla partita d’andata al ‘Menti’, la Carrarese ha mantenuto invariata la difesa e l’attacco, ma ha cambiato il centrocampo, con Zanoni e Cicconi sulle fasce e Capezzi e Schiavi al centro. Il Vicenza ha risposto con Sandon in difesa al posto di Fantoni e un tridente di centrocampo composto da Talarico, Rossi e Greco. In attacco, Ferrari è tornato titolare accanto a Della Morte.

Finotto sblocca subito la gara

La Carrarese è partita forte e ha trovato il gol del vantaggio dopo appena cinque minuti. La rete ha caricato l’ambiente e la squadra, che ha continuato a pressare alto e a creare occasioni per il raddoppio, fermata solo dalle parate di Confente.

La ripresa: Controllo e resistenza

Nel secondo tempo, la Carrarese ha continuato a mantenere il controllo del gioco, con un pressing a tutto campo e numerose occasioni per raddoppiare. Il Vicenza ha cercato di rispondere con lanci lunghi, ma la difesa carrarina è rimasta impenetrabile, garantendo così la vittoria finale.

Un trionfo con radici giallorosse

Antonio Calabro ha un passato recente sulla panchina del Catanzaro. La sua ultima esperienza con i giallorossi risale alla stagione 2021-2022, con la sua ultima partita disputata nella 16esima giornata del campionato di Serie C, conclusa con un deludente 1-1 sul campo del Monterosi Tuscia. In quell’annata, Calabro lasciò la squadra al settimo posto, portando la dirigenza a decidere per il suo esonero. Al suo posto subentrò Vincenzo Vivarini, che riuscì a migliorare nettamente le sorti del Catanzaro.

Tuttavia, nella stagione 2020-2021, Calabro aveva guidato il Catanzaro ad un secondo posto nel girone C, dietro solo alla Ternana dei record. In quella stagione, i giallorossi furono la prima squadra a battere la Ternana per 2-1 al “Ceravolo”. Nonostante una buona regular season, il sogno promozione si infranse ai quarti di finale dei playoff contro l’Albinoleffe. Nella sua attuale squadra, la Carrarese, Calabro ha potuto contare su due ex calciatori del Catanzaro: il portiere Bleve e il difensore Imperiale, che sono stati fondamentali per il raggiungimento del sogno.

Complimenti mister!

Complimenti ad Antonio Calabro per questa straordinaria impresa con la Carrarese. La sua determinazione e abilità tattica hanno permesso alla squadra toscana di raggiungere un traguardo storico, riportando la Carrarese in Serie B dopo 76 anni. I tifosi del Catanzaro non possono che applaudire il successo di un tecnico che ha lasciato un segno importante anche nella loro storia recente.

Sezioni

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...