mercoledì 24 Luglio 2024

Il mercato entra nel vivo: analisi della rosa attuale ed esigenze da soddisfare per un Catanzaro ambizioso

Vediamo di analizzare la rosa attuale della squadra, quali giocatori ritenere utili e meritevoli di conferma, ma soprattutto l'attesa capacità di sostituire i fortissimi partenti Andrea Fulignati e Jari Vandeputte

Condividi

Dopo un Giugno difficilmente ripetibile per tutto quello che abbiamo vissuto, con emozioni forti ma anche contrastanti e sogni mischiati a delusioni o disillusioni cocenti, siamo ora solo all’inizio di due mesi di calciomercato che si annunciano scoppiettanti e carichi di aspettative. La conferenza stampa di presentazione dei nuovi DG e DS, ha visto il Presidente Floriano Noto protagonista molto determinato e incisivo nel ridare a tutti una grande forza e consentire ai tifosi di guardare al futuro con orgoglio ed ottimismo. Allora vediamo di analizzare la rosa attuale della squadra, quali giocatori ritenere utili e meritevoli di conferma, ma soprattutto l’attesa capacità di sostituire i fortissimi partenti Andrea Fulignati e Jari Vandeputte.

Al momento abbiamo i due portieri Sala e Borrelli, in difesa Scognamillo, Brighenti, Antonini, Krajnc e Mario Situm, esterno destro basso versatile e tattico che può essere utilizzato su entrambe le fasce, ma anche in posizione esterna più avanzata o addirittura come centrocampista laterale. In mezzo al campo ci sono Petriccione (play maker di alto livello, a nostro avviso tra i primi tre della categoria per posizionamento tra le linee, personalità e palleggio), Pontisso, Pompetti e Sounas con caratteristiche più offensive, fortissimo tatticamente oltre che tecnicamente, per come sa legare linea mediana, corsie esterne e fase offensiva. Infine Verna, altro centrocampista completo per come sa stare in campo e che sembra in procinto di partire, in virtù delle richieste di mercato molto allettanti sia per lui che per la società.

In attacco come esterno è rimasto Brignola e poi di punta Biasci e Iemmello. Si unirà ai convocati per il ritiro, il giovanissimo e potente esterno destro Marcello Piras, alto 1,87 e già acquistato a gennaio di quest’anno, quando militava nella squadra sarda del Sarrubus in Serie D, dove ha terminato la stagione. Parliamo di 15 elementi dello scorso campionato, più il suddetto Piras classe 2004, vent’anni ad Agosto. Sono rientrati per fine prestito alle squadre di appartenenza Miranda, Ghion, D’Andrea, Oliveri, Veroli, Stoppa, Ambrosino e Donnarumma.

Il nuovo effervescente DS Ciro Polito, ha rivelato durante la conferenza stampa di presentazione, di voler parlare singolarmente a tutti i giocatori attualmente in rosa, per capirne motivazioni e aspettative. È presumibile che questo importantissimo e decisivo confronto, lo si faccia di concerto e alla presenza del nuovo tecnico Fabio Caserta che sarà presentato alla stampa Lunedì 8 Luglio alle ore 16.

I calciatori sotto esame, alcuni anche per le richieste di mercato ricevute, sono: Sala, Scognamillo, Brighenti, Krajnc, Sounas e Biasci. Si era vociferato anche di Mario Situm che pare volesse tornare in Croazia per esigenze famigliari. Sembrano confermati a prescindere i solidi Antonini, Pontisso, Pompetti, Petriccione (salvo offerte irrinunciabili) e naturalmente il Capitano Pietro Iemmello. Tutti gli altri appaiono in forse, causa suddette esigenze di mercato o riflessioni tecnico motivazionali indicate dal nuovo DS.

Solo dopo questi determinanti faccia a faccia, sapremo se sarà rivoluzione totale o molto parziale, dal nostro punto di vista preferibile perché meno traumatica. Riteniamo che calciatori come Scognamillo, Situm, Sounas e Biasci, siano una base importantissima in campo e nello spogliatoio, soprattutto per l’attaccamento dimostrato ai colori giallorossi, oltre che per il valore assoluto nei rispettivi ruoli. Al momento, dando ipoteticamente per certa la loro “improbabile” conferma in blocco, il nuovo mister avrebbe comunque bisogno di almeno nove giocatori di movimento ed uno o due portieri, nel caso l’ottimo Sala decidesse di accettare una delle diverse offerte provenienti dalla Serie C.

Prescindendo dal modulo che mister Caserta vorrà adottare, dovranno essere messi a sua disposizione altri due difensori centrali possibilmente fisici, forti nel gioco aereo e veloci, un altro esterno basso, oltre a Giovanni Volpe, forte mancino già acquistato ieri. Occorrono due centrocampisti, di cui uno potente e l’altro con visione di gioco, abile nel palleggio. Due esterni alti per entrambe le fasce, capaci di saltare l’uomo e bravi anche ad a accentrarsi per battere a rete. E due attaccanti, una prima punta fisica forte di testa, abile spalle alla porta e in grado di fare salire la squadra, una seconda punta molto tecnica e veloce, che sappia creare superiorità numerica.

Non abbiamo volutamente espresso delle preferenze indicando nomi, ma ci siamo solo focalizzati su ruoli ed esigenze, che consentirebbero al tecnico di esprimere comunque il suo credo tattico più probabile e cioè il 4-2-3-1 o di variare modulo con estrema facilità, come in passato ha dimostrato di saper fare. Alcune considerazioni sulla scelta dei sostituti di Fulignati e Vandeputte: il nuovo portiere deve essere molto bravo nelle uscite alte, unico neo di Fuli, ma capace anche di giocare con i piedi, perché la squadra è troppo abituata a questo tipo di abilità assolutamente decisiva, sia per lo sviluppo del gioco, sia in fase di ripiegamento a protezione del possesso palla sul pressing avversario; il sostituto di Vandeputte deve essere di assoluto livello, in quella parte di campo la qualità non può assolutamente scemare, sarebbe un danno enorme.

Infine il DS Ciro Polito ha dichiarato che la squadra sarà costruita con il Capitano Pietro Iemmello come centro assoluto del nuovo progetto e che lo stesso sarà messo nelle condizioni tecniche e tattiche per rendere al meglio. Questo è sicuramente di buon auspicio, perché Pietro non potrebbe mai esaltarsi in contesti poveri tecnicamente e senza uno sviluppo di gioco adeguatamente propositivo.

E allora buon lavoro a DS e Mister, meritate il sostegno di tutti, ma sappiate che il palato dei tifosi è ormai iper raffinato e l’impegno da voi assunto, avendo ereditato un giocattolo straordinario, non sarà affatto semplice. Valuteremo con equilibrio le vostre scelte, consapevoli che sarà il campo a dare come sempre tutte le risposte e noi aspetteremo fiduciosi!

Leggi altro

Ultimi contenuti