mercoledì 24 Luglio 2024

Mister Vivarini: “Cavalcata straordinaria iniziata già lo scorso anno”

Condividi

Torna a parlare per la prima volta, dopo la tanto attesa firma del contratto mister Vivarini. E lo fa in una bella intervista ai microfoni di Radio Selene, emittente pugliese. Intervista in cui ripercorre anche il suo recente passato prima di arrivare in giallorosso. Queste le sue parole:

“Cavalcata straordinaria, iniziata con il Bari lo scorso anno. Siamo partiti con grande cattiveria, volevamo assolutamente questa vittoria. Avevamo posto le basi l’anno prima, battagliando con il Bari fino allo scontro diretto di marzo. Siamo partiti bene e abbiamo chiuso meglio, crescendo di partita in partita. Abbiamo fatto un lavoro oculato, cercando di inserire 3-4 innesti di categoria superiore. Abbiamo fatto una cavalcata straordinaria con tanti record, siamo orgogliosi di questo. Ora la Serie B? Sto guardando tante partite, è un campionato diverso per caratteristiche ma siamo pronti a viverlo”.

“Con il Bari perdeste la finale per un motivo in particolare…”
“Noi fino alla finale nella stagione 2019/20 siamo stati veramente forti. L’abbiamo sbagliata secondo me sotto l’aspetto mentale. L’abbiamo caricata troppo, anche con dei video emozionali. Forse la partita è stata sentita troppo mentre dovevamo essere sereni, tranquilli: è chiaro che la finale è stata condizionata da tanti fattori negativi. L’abbiamo giocata in gara unica e in casa della Reggiana poi ci sono stati episodi che non ci hanno aiutato, come l’infortunio di Simeri e il gol annullato ad Antenucci. Il consiglio che posso dare ora è di vivere i playoff di B con serenità. Credo sia fondamentale avere certezze, ascoltando Mignani ho percepito questo: bisogna essere tranquilli e consapevoli delle proprie forze, pronti ad affrontare qualsiasi avversario con testa libera e gambe forti. Chi strapperei sul mercato al Bari? Intanto spero di non affrontarlo”.

Il Catanzaro ha voluto fortemente il rinnovo di contratto di Vincenzo Vivarini per la prossima Serie B. Un traguardo commentato così dallo stesso allenatore: “Qui c’è grande entusiasmo, di conseguenza intorno alla squadra c’è enorme passione. La squadra ha una grande storia. Ora si sono riaccesi tutti gli entusiasmi, anche in merito al mio rinnovo c’è stata grande trepidazione ma con il presidente ci sono stati sempre grande feeling, rispetto, stima reciproca. Sappiamo che la Serie B non è come la Lega Pro. Abbiamo avuto il merito di vincere con largo anticipo, c’è stato poi un periodo di tracciamento, studio e trepidazione. Ora speriamo di fare bene”.

Foto: Romana Monteverde

Leggi altro

Ultimi contenuti