mercoledì 24 Luglio 2024

Rastelli: “Catanzaro fortissimo. Paradossalmente può essere la gara ideale per uscire dalla crisi”

Condividi

L’allenatore dell’Avellino, Massimo Rastelli, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match del “Ceravolo”. Queste le sue parole riportate da tuttoavellino.it: “Affrontiamo una grandissima squadra, che in questo girone ha dimostrato una forza incredibile. E’ un rullo compressore e sarà una prova durissima per noi. I ragazzi in settimana si sono allenati con grandissimo impegno, attenzione, dedizione. Sono desiderosi di uscire da questa situazione, c’era un’energia diversa, per dimostrare che quelli delle ultime partite non sono loro”. 
Sul momento: “Questa purtroppo è una squadra che non riesce a gestire le tensioni che ci sono intorno a noi. I colpevoli siamo noi, perchè ci siamo messi nella condizione di far creare queste tensioni. Io voglio tornare all’inizio. Perché con il mio arrivo si erano messe da parte le contestazioni e le tensioni? Perché l’ambiente si era ricompattato, si era ritrovato il giusto spirito, e quindi anche la squadra ne aveva beneficiato.

I ragazzi sapevano che qualche errore lo potevano fare. Dopo il mercato di gennaio e le due vittorie di Potenza e con il Crotone le aspettative si sono alzate, il mercato ha alzato il nostro livello e purtroppo siamo incappati in errori clamorosi con il Cerignola e la Viterbese e poi ci siamo portati tutte queste negatività in campo anche con la Virtus Francavilla e oggi stiamo qui a parlare delle 3 sconfitte di fila. Senza contare errori arbitrali, pali, traverse, falli non fischiati, rigori sbagliati e quant’altro. Io paradossalmente dico che quella di domani possa essere la gara ideale che possa permetterci di uscire da questa crisi. Mi spiego. Affrontiamo una squadra fortissima con numeri da record, ma magari la motivazione che ci spinge a prepararla può indurci a far bene, sapendo di dover andare oltre l’ostacolo e oltre i problemi”. 
Strategia per fermare Iemmello: “Dobbiamo fare una gara da squadra, attaccare e difendere da squadra. Il Catanzaro non ha solo Iemmello. Lui è il capitalizzatore, il finalizzatore. Ma il Catanzaro ha tantissimi punti di forza. Se pensiamo di andare a limitare solo un giocatore poi diamo spazio a tanti altri. Dobbiamo fare una gara attenta”. 

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti