giovedì 23 Maggio 2024

Il Super Derby di Calabria è arrivato: la preview di Crotone-Catanzaro

Condividi

Il Super Derby di Calabria tra il Crotone e il Catanzaro è finalmente arrivato. “Monday Night” con fischio d’inizio alle ore 20.30 e diretta televisiva su RaiSport. Per il Catanzaro un match ball da urlo per mettere la parola fine ad un campionato strameritato e dominato in lungo e in largo dall’inizio alla fine. Il Crotone per l’orgoglio e mantenere ben salda la seconda posizione in vista dei playoff dopo un eterno confronto stagionale che sta vedendo meritatamente in vetta il Catanzaro di mister Vincenzo Vivarini. Per questa sfida ci addentriamo nel derby analizzando le parole del tecnico di Ari dopo l’ultima sfida di campionato e in vista della gara dell’anno. Tutti i numeri della partita con numeri, curiosità e precedenti del m

tch, analizzati meticolosamente dal Museo del Catanzaro Calcio. All’andata finì due a zero in favore del Catanzaro con goal di Iemmello e Curcio, riviviamo la sfida del “Ceravolo” con l’intera cronaca del match e anche l’ultima sfida di campionato del Crotone contro il Picerno. Infine, un nuovo sponsor per il Catanzaro che è Barletta Motor, con il comunicato reso noto dalla società di via Gioacchino da Fiore.

VIVARINI: “CROTONE GRANDE SQUADRA. DOBBIAMO FARE CIO’ CHE SAPPIAMO”

Le parole dell’allenatore del Catanzaro Vincenzo Vivarini dopo la vittoria contro l’Avellino e in vista del derby contro il Crotone: “E’ stata una partita vera contro una squadra di livello. La squadra mi ha dato un segno di grande apprendimento. Sfida difficile e preparata su due tre moduli non sapendo come venivano. Loro erano tutti chiusi ma la nostra squadra ha un elevato tasso di apprendimento. Abbiamo avuto la pazienza di lavorare su spazi ristretti e vedere se loro si aprivano. Lavoro meticoloso della squadra e grandi complimenti alla squadra. Eri difficile, quasi impossibile, trovare gli spazi tra la linee. Loro volevano una gara sporca, sono una squadra fisica. Il rigore è nato su un’azione perfetta e precisa attaccando la profondità. Loro nel secondo tempo hanno abbassato l’attenzione e noi siamo usciti fuori arrivando in porta facilmente. Complimenti veramente a questi ragazzi che stanno facendo un lavoro importante. Chiudendosi in mezzo ci hanno dato spazio sulle fasce. In questo contesto tattico non era facile per Vandeputte ma ha fatto cose importanti, tra cui procurarsi il rigore. E’ stata una bella partita, giocata bene da entrambe anche se hanno un pò mollato loro nella ripresa. Abbiamo vinto la gara a inizio ripresa aprendo Brighenti e dando spazio a Ghion senza spostare le loro posizioni. Volevamo avere più spazio tra le linee. I ragazzi leggono già loro le cose anche se di fuori si legge un tantino meglio. Fazio e Brighenti sono stati pazienti e hanno imbucato nei momenti giusti. Livello di apprendimento alto. I nostri principi di oggi portano ad occupare gli spazi, volevamo lavorare su Iemmello e sugli inserimenti. Ghion ha occupato più volte gli spazi e ha un’intelligenza tattica fuori dalla norma. Lui si orienta, non ripetiamo sempre gli stessi concetti o giocate perchè ogni gara ha situazioni diverse a cui doversi adattare. Abbiamo la possibilità di preparare bene la prossima partita anche se mancano ancora molte gare. Dobbiamo essere applicati, la gara con l’Avellino ce lo dimostra. Il Crotone è una grandissima squadra e noi dobbiamo essere bravi a fare ciò che sappiamo fare. Il pubblico mi lascia senza parole, i ragazzi lo meritano perchè stanno facendo qualcosa di straordinario. Tutto ciò da una soddisfazione immensa e una gioia indescrivibile. Mi sono girato e la gente non andava via dallo stadio, che era quasi totalmente pieno. Cantavano tutti, non solo la curva. Un abbraccio immenso ai tifosi del Catanzaro”.

CROTONE-CATANZARO: NUMERI E CURIOSITA’ powered by Museo del Catanzaro Calcio

PRECEDENTI TOTALI
Crotone e Catanzaro si affronteranno per la 36° volta nella loro storia, tuttavia i dati statistici che riporteremo si riferiscono a 30 precedenti per via della mancanza di informazioni delle stagioni 1938-39 e 1939-40 quando i quotidiani non riportavano notizie certe sui campionati di I° Divisione Calabria.
I 30 match sono così suddivisi: 4 in serie B, 14 in serie C (3° livello), 6 in serie C/2 (4° livello) e 6 in Coppa Italia di serie C.
Il primo incontro ufficiale risale al 20 Febbraio del 1938, alla 7° giornata del campionato di I° Divisione Calabria 1937-38 con il risultato finale di 2-2.

PRECEDENTI CAMPIONATO
In campionato le due società si sono affrontate in 25 occasioni, con un bilancio sostanzialmente alla pari che vede 8 vittorie giallorosse, 7 rossoblù e 10 pareggi. 33 le reti siglate dai giallorossi contro le 36 dei rossoblù. Nell’ultimo incontro disputato il Catanzaro si è imposto per due reti a zero, nella gara dii andata del “Ceravolo”, grazie a Iemmello e Curcio che hanno mandato in visibilio un “Ceravolo” esaurito.

ULTIMA PARTITA DISPUTATA VS CROTONE
CATANZARO-CROTONE – SERIE C 2022-23 – IEMMELLO-CURCIO 
ULTIMO MARCATORE CATANZARO VS CROTONE
ALESSIO CURCIO – CATANZARO-CROTONE 2-0
ULTIMA PARTITA CAMPIONATO DISPUTATA A CROTONE
04/03/2006 – CROTONE CATANZARO  2-1 – SERIE B 2005-2006 – 31° GIORNATA – 10′ CORONA (CZ) – 23′ SEDIVEC (KR) – 74′ PELLE’ (KR)
ULTIMO MARCATORE CAMPIONATO CATANZARO VS CROTONE
ALESSIO CURCIO – CATANZARO-CROTONE 2-0
ULTIMA PARTITA COPPA ITALIA SERIE C DISPUTATA VS CROTONE
15/10/2008 – CROTONE CATANZARO 3-2 – COPPA ITALIA C 2008-2009 – 1° TURNO FASE NAZIONALE – 15′ FIGLIOMENI (KR) – 19′ DE FRANCO (AUT) (KR) – 48′ PAPONETTI (KR) – 56′ FIGLIOMENI (AUT) (CZ) – 61′ MARCHANO (CZ)
ULTIMO MARCATORE COPPA ITALIA SERIE C CATANZARO VS CROTONE
MAURO MARCHANO – GOL 61′ IN CROTONE CATANZARO 3-2 – COPPA ITALIA C 2008-2009 – 1° TURNO FASE NAZIONALE – 15/10/08
ULTIMA VITTORIA CATANZARO VS CROTONE
CATANZARO-CROTONE 2-0 – SERIE C 2022-23- IEMMELLO-CURCIO
ULTIMA VITTORIA CAMPIONATO CATANZARO VS CROTONE
CATANZARO-CROTONE 2-0 – SERIE C 2022-23 – IEMMELLO-CURCIO
ULTIMA VITTORIA COPPA ITALIA SERIE C CATANZARO VS CROTONE
17/08/1997 – CATANZARO CROTONE 3-0 – COPPA ITALIA C GIR. Q – 1° GIORNATA – 34′ LIBRO (CZ) – 50′ PIZZIMENTI (CZ) – 91′ LIBRO (RIG) (CZ)

ALL’ANDATA UN SUPER DERBY FIRMATO DA IEMMELLO E CURCIO: LA CRONACA DEL MATCH

Il Catanzaro vince il Derby di Calabria col Crotone e comanda sempre di più il girone C di Lega Pro. Una partita d’altra categoria in campo e sugli spalti ma a vincere è senza dubbio quella che, ad oggi, è la squadra più forte del torneo. La banda Vivarini estrae dal cilindro una prova tutto testa e cuore e si gode il primato e una splendida giornata di sport. Clima rovente e stadio pieno già dall’apertura dei cancelli. Si respira un’aria tesa e di grande calcio come non accadeva da tempo. Prima della gara il presidente Noto premia con una targa il dg Diego Foresti per le cento presenze da dirigente giallorosso. I tifosi crotonesi (1000 circa) arrivano quasi al fischio d’inizio in assetto provocatorio e gasati anche dai proprio giocatori prima del fischio d’inizio. Avvio sprint del Crotone in assetto super offensivo arrivano subito al tiro con Tribuzzi che manda di poco alto sopra la traversa. Al 1′ super azione di Iemmello e piatto destro respinto in angolo dal fischiatissimo ex Branduani. Al 4′ Iemmello dalla distanza ma il suo tiro è centrale. Al 6′ punizione di Vandeputte e Iemmello di testa sfiora il palo. Al 7′ animi tesissimi in campo con i giocatori delle due squadre che vengono a contatto per uno scontro di gioco. Al 10′ asse Vandeputte-Ghion con tiro di quest’ultimo respinto in corner. Al 13′ palo di Biasci dopo una splendida azione personale. Al 16′ si fa avanti anche il Crotone col solito Chirico’ che pennella per la testa di Gomez. Presa di Fulignati! Al 17′ Iemmello per Biasci che libera Sounas sulla destra ma finisce tutto in presa bassa di Branduani. Al 28′ ancora Chirico’ a rendersi pericoloso ma il suo tiro è alto. Immenso fino ad ora Brighenti impeccabile in ogni intervento. Show di Monaldi che sventola troppi cartellini, specialmente per il Catanzaro, compresi i due allenatori Vivarini e Lerda. Al 40′ gran conclusione di Petriccione dalla distanza e Fulignati respinge ma trova anche la testa di Gomez e deve ripetersi in tuffo. Sul finire di primo tempo il tripudio giallorosso con il vantaggio di Iemmello con un piatto destro in area di prima intenzione e il “Ceravolo” che esplode. Esultanza da Re per Iemmello sotto la “Capraro” in uno splendido fotogramma con il “figlio di questa città” unito alla sua gente. Termina così il primo tempo. Avvio di ripresa con il Crotone che prova a farsi avanti sempre con Chirico’ con due pericolose punizioni dalla distanza che creano qualche pensiero a Fulignati e compagni. Il “Ceravolo” è sempre più una bolgia e uno spettacolo quest’oggi e si infiamma ad ogni contatto. Il Catanzaro ci prova con Tentardini ma il suo esterno sinistro è di poco fuori. Il Crotone pareggia i conti con una volee’ del possente Gomez ma non resta un nodo strozzato nella gola di tifosi e giocatori ospiti perché è fuorigioco. Vivarini inserisce Curcio per Biasci e il talento ex Foggia lo ripaga al 22′ con un goal in spaccata su cross di Vandeputte dalla sinistra. E il “Ceravolo” viene giù… Clima d’altri tempi al vecchio “Militare”. Molti scontri di gioco e girandola di cambi da entrambe le parti. Vivarini concede la standing ovation anche a Iemmello che incita il popolo giallorosso e ne ha anche qualche parola per la panchina crotonese. Parecchi sono stati i botta e risposta tra panchine con Lerda che prova a venire a contatto con Vivarini e si becca il rosso da Monaldi e anche lo scambio di vedute tra Foresti e Vrenna porta all’allontanamento anche di quest’ultimo. Situazione sempre più incandescente in campo e fuori e, intanto, l’arbitro decreta cinque minuti di recupero. Ci prova Bernardotto con un tiro a giro di destro ma la palla finisce di poco a lato. Occasione Crotone con Chirico’ che pennella per la testa di Gomez che sbaglia da pochi passi di testa e si fa male sbattendo sul palo. Non succede più nulla fino al triplice fischio che sancisce ancora una volta e sempre di più che la Calabria è… Giallorossa! “Tutti a casa Ale'” intona il “Ceravolo”. La strada è ancora lunga per il Catanzaro ma la metà è ben delineata. Ai posteri l’ardua sentenza…

PICERNO-CROTONE 1-1: LA CRONACA DELL’ULTIMA SFIDA DI CAMPIONATO DEGLI SQUALI

MARCATORI: 13’st Santarcangelo, 22 ’st D’Errico.
PICERNO: Albertazzi 6; Pagliai 6 (30’ st Novella 6), Ferrani 6, Gonnelli 6, Guerra 6,5; De Cristofaro 6 (30’ st Kouda 6), De Ciancio 6; D’Angelo 6,5 (42’ st Monti), Gallo 6, Esposito 6,5; Santarcangelo 7 (30’ st Albadoro 6). All. Longo 6,5.
CROTONE: Dini 6,5; Calapai 6 (35’st Mogos sv), Cuomo 6, Gigliotti 6, Crialese 6; Petriccione 6, Carraro 5 (16’ st Vitale 6); Chiricò 6, D’Ursi 5 (1’ st Tribuzzi 6,5), Kargbo 5 (16’ st D’Errico 7); Gomez 6 (34’ st Cernigoi 5,5). All. Zauli 6,5.
ARBITRO: Di Marco di Ciampino 5,5.
NOTE: presenti una cinquantina di tifosi calabresi. Ammoniti: Pagliai, Petriccione, De Cristofaro, Gigliotti. Angoli: 4-2. Recupero: 0’ pt, 4’ st

Il Crotone pareggia sul campo del Picerno, tra le sorprese del campionato. Dopo un primo tempo povero di emozioni, tutto avviene nella ripresa, complici anche i cambi effettuati da mister Zauli. I pitagorici vanno in svantaggio al 13’ con Santarcangelo, al quale risponde il neo entrato D’Errico con un destro secco da fuori area. Agguantato il pareggio, i pitagorici provano a spingere e vanno vicini al raddoppio con Cernigoi che di testa ha una grande occasione per insaccare in rete ma la stecca. Anche i padroni di casa si rendono pericolosi con Gonnelli e Kouda nel finale sul quale Dini riesce a superarsi. Termina cosi 1-1 per i calabresi che salgono a quota 65, in attesa di conoscere il risultato dell’inarrestabile capolista Catanzaro.

(Fonte: gazzettadelsud.it)

BARLETTA MOTOR E’ SPONSOR DEL CATANZARO

La concessionaria BMW MOTORRAD e Centro Assistenza Autorizzato BMW-MINI-MERCEDES-SMART-MASERATI Barletta Motor Service S.R.L. è parte della famiglia giallorossa in qualità di sponsor ufficiale delle aquile per la stagione 22-23. La concessionaria, che nasce a Catanzaro grazie alla passione per i motori del fondatore Franco Barletta, raggiunge presto grande notorietà grazie al successo dei componenti del team e alla passione del titolare che funge da traino per l’utenza che, apprezzando i prodotti e l’esperienza messa a disposizione, cresce sempre di più. Migliorare in termini di qualità e quantità è stato l’obiettivo primario della famiglia Barletta, che può contare su un ampio salone per esposizione delle Moto Nuove, un capiente negozio di abbigliamento e accessori , una vasta esposizione dell’usato, un magazzino ricambi tra i più forniti, un efficiente reparto assistenza ed un comodo piazzale per il parcheggio clienti, diventando dal 2008 ad oggi, una tra le più importanti realtà Automotive e BMW MOTORRAD in Calabria. L’U.S. ringrazia la Barletta Motor Service S.R.L. per il supporto e per aver creduto nel progetto giallorosso.

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...