martedì 21 Maggio 2024

Apoteosi da “B”! Il Catanzaro batte il Monterosi e si regala il match ball. Pronto l’esodo all’Arechi

Condividi

Corrispondente: Lorenzo Fazio

CATANZARO-MONTEROSI TUSCIA 3-0 (43′ Scognamillo, 51′ Martinelli, 61′ Vandeputte)

Il Catanzaro centra la vittoria con il Monterosi ed è pronto al primo match ball di domenica allo stadio “Arechi” di Salerno contro la Gelbison, complice il pari del Crotone questo pomeriggio contro la Fidelis Andria in trasferta. I giallorossi di mister Vivarini trionfano di fronte a un “Ceravolo” pieno e la città è pronta ad espoldere per la promozione matematica. Turnover in casa giallorossa dal primo minuto con Pontisso e Brignola in rampa di lancio. Primi minuti in cui regna l’equilibrio e nessuna delle due squadre riesce ad affondare. Prima occasione per il Monterosi con il quasi autogoal di Brighenti che stava per beffare Fulignati. Al 7′ azione show in volata di Vandeputte in area e Biasci di prima intenzione non centra clamorosamente la porta. Altro errore incredibile al 20′ di Iemmello a porta sguarnita servito da Sounas dopo uno stupendo inserimento proprio del greco. Al 24′ gran conclusione dalla distanza di Vandeputte, dopo il solito fraseggio nello stretto dei giallorossi, e gran risposta di Forte in angolo. Dagli sviluppi del corner Iemmello colpisce di testa la sfera che finisce sull’esterno della rete. Alla mezz’ora tiro sbilenco di Pontisso dagli sviluppi di nuovo tiro d’angolo e palla che si perde sul fondo. Al 36′ quasi respinta della retroguardia che si produce nuovamente in una quasi autorete sventata dall’attento Fulignati. Sul finire di primo tempo, precisamente al 43′, la sblocca Scognamillo in mischia dopo l’ennesimo corner e corre sotto la “Capraro” a prendersi l’abbraccio dei suoi tifosi. Termina così la prima frazione di gioco.

Inizio ripresa con il Catanzaro che prova subito a chiudere la pratica con un tiro di Pontisso respinto in angolo. Dagli sviluppi nuovo goal di testa e ancora una volta un difensore. Stavolta è il capitano Martinelli a battere Forte e raddoppiare il risultato per il Catanzaro. Il Monterosi prova una sortita offensiva con una conclusione ravvicinata in area che finisce sul fondo. Al 61′ il treno Vandeputte prende il largo e si invola verso la porta di Forte battendolo con un piatto sinistro. È apoteosi al “Ceravolo” con lo stadio che grida “Serie B” e si immola in un meraviglioso gioco di luci. Girandola di cambi nel Catanzaro e ritrovano spazio Katseris e Welbeck. Catanzaro pericoloso nel finale due volte con il subentrato Curcio e il solito Vandeputte con una combinazione sporca si gran palla di Cianci. Al triplice fischio il vecchio “Militare” esplode di gioia inneggiando all’esodo di domenica a Salerno. Il prossimo turno, quindi, potrebbe consegnare la “B” matematica per un Catanzaro per cui non ci sono più aggettivi. Forse uno si… IMMENSI!

IL TABELLINO AL FISCHIO D’INIZIO:

U.S. CATANZARO (3-5-2): Fulignati; Martinelli, Brighenti, Scognamillo; Brignola, Verna, Pontisso, Sounas, Vandeputte; Iemmello, Biasci

MONTEROSI TUSCIA (3-5-2): Forte; Tartaglia, Mbende, Bittante; Burgio, Tolomello, Parlati, Santoro, Verde; Della Pietra, Tonin

Arbitro: Daniele Virgilio di Trapani

Assistente 1: Giorgio Ravera di Lodi

Assistente 2: Glauco Zanellati di Seregno

Quarto Ufficiale: Angelo Tomasi di Lecce

Note: Spettatori: Dati vendita gara MONTEROSI: 6.905 biglietti (O ospiti),
2.405 abbonati, 9.310 Totali presenze, incasso 120mila

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...