sabato 18 Maggio 2024

Vivarini sì, Vivarini no… Il futuro sembra incerto ma urge programmazione

Condividi

Il Catanzaro ha vinto il campionato di serie B da poco più di un mese e c’è ancora un campionato da onorare, con l’ultimo atto di Potenza, e la supercoppa di Lega Pro da disputare contro FeralpiSalò e Reggiana. Certo è che il campionato che si andrà ad affrontare, la serie B, è imminente dal punto di vista organizzativo e di un livello nettamente superiore quindi urge programmazione. Da qui quindi il primo nodo da risolvere è l’allenatore e i rinnovi più prestigiosi (vedi Iemmello e la situazione Ghion). Vivarini ha espresso a più riprese la volontà di restare a Catanzaro, che sembra essere anche la volontà della società. Non è mancato qualche riferimento del tecnico di Ari, in varie conferenze, a voler un progetto tecnico serio e importante, magari per ambire a grandi traguardi. Probabilmente la società vuole fare le cose con più calma e fare scalate graduali, del resto il raggiungimento della B è stato a medio-lungo termine nonostante i vari tentativi e i campionati importanti disputati prima di questa stagione. I colloqui recenti tra il tecnico e la società, tra le mura della sede di via Gioacchino da Fiore in via ufficiale e non solo, sembrano avere ancora qualche punto di distanza e il rinnovo tarda ad arrivare. Probabile che si stia aspettando anche la conclusione della stagione per renderlo ufficiale oppure che ci sia ancora molto da mettere in chiaro per arrivare ad una fumata bianca. Se ci sarà… Ma l’augurio di tutta la Catanzaro sportiva è che mister Vivarini, il condottiero di questa squadra straordinaria, sia ancora il tecnico del Catanzaro per lungo tempo. Ora e sempre… Viva Vivarini!

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...