sabato 18 Maggio 2024

Che partita all’Euganeo! Il Catanzaro batte il Lecco 4 a 3 e si porta al primo posto

Condividi

Dopo la brillante prestazione offerta nella gara interna contro lo Spezia, mister Vincenzo Vivarini schiera le Aquile con la medesima formazione: Fulignati tra i pali, linea a quattro con Situm, Scognamillo, Brighenti e Krajnc; centrocampo con Sounas, Ghion, Pontisso e Vandeputte; in avanti Iemmello e Biasci.
Al 9′ triangolazione degli uomini di Vivarini, diagonale di Iemmello che si stampa sul palo.
Catanzaro che domina il gioco e calcia spesso verso la porta della squadra di Luciano Foschi.
Al 29′ il Catanzaro si vede annullato un gol di Iemmello, giunto su sviluppo di calcio d’angolo, per fallo di mano.
Un minuto dopo le Aquile segnano con il proprio capitano, Pietro Iemmello. Vantaggio più che meritato per quanto visto in campo: giallorossi a dirigere il gioco e Lecco rintanato nei propri 25 metri.
Al minuto 37, altra palla gol fallita dalle Aquile con Biasci che calcia a lato un rigore in movimento.
Primo tempo devastante dei ragazzi di Vivarini che surclassano il Lecco in ogni zona del campo. In tal senso, emblematico il dato del possesso palla: 65% Catanzaro 35% Lecco.
Al minuto 54 tripla parata del portiere del Lecco Melgradi sul doppio tiro di Vandeputte e sul tentativo di Iemmello.
Due minuti dopo, raddoppio del Catanzaro: passaggio in profondità di Situm per Sounas, cross per Vandeputte che firma il 2 a 0.
Al 63′ il Lecco accorcia le distanze con Novakovic su sviluppo di calcio d’angolo.
I lombardi ci provano con il cuore e raggiungono il pari con Caporale, abile a segnare in mischia al minuto 83.
Nemmeno 3 minuti e le Aquile assestano un uno-due con Verna e Donnarumma (primo gol per lui con la casacca giallorossa).
Nei minuti di recupero c’è tempo per il terzo gol dei Lombardi, utile solo per le statistiche.
Finisce 3 a 4 una rocambolesca partita, con il Catanzaro che conquista la terza vittoria in quattro gare, mandando in visibilio la marea giallorossa giunta in quel di Padova.

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...