giovedì 23 Maggio 2024

Katseris: “Non mi aspettavo di partire così bene in B. La nazionale è il mio sogno”

Condividi

Sorpresa del Catanzaro in queste prime dieci giornate di Serie B, l’esterno greco Panos Katseris è intervenuto in conferenza stampa per parlare del suo inizio di stagione e di quello della squadra giallorossa: “Non mi aspettavo nemmeno io di partire così in questo campionato. Il mister mi ha dato fiducia nella partita contro il Bari e ho raccolto l’opportunità. Così ho preso fiducia e confidenza, poi tutto è arrivato da solo” però la verità è che non mi aspettavo partire così in questo campionato”.

“Sto giocando tranquillo perché il mister ci dice sempre ciò che dobbiamo fare e questo è importante. Con giocatori così forti è ancora più facile giocare e migliorare sempre di più. Non ero abituato a giocare con così tanti tifosi sia in casa che in trasferta. Anche sabato li avremo vicini in tanti ed è una cosa molto bella. Spero che sarà sempre così”.

“Sto provando a lavorare il più possibile in allenamento per farmi trovare sempre pronto in partita. Quando lavori bene durante la settimana poi diventa tutto più facile. Contro il Bari ero sicuro che sarebbe andata bene ed è successo. Penso di poter crescere ancora tanto lavorando con il mister, con lo staff e con i ragazzi. Possiamo crescere tutti ancora molto”.

“La cosa più importante è il gruppo. Il lavoro dell’anno scorso e ci porta ad essere in questa situazione e oggi siamo un gruppo solido. Ognuno aiuta l’altro e questa secondo me è la cosa più importante per una squadra”.

“Dopo la partita contro il Parma siamo migliorati difensivamente. Abbiamo capito i nostri errori e stiamo molto più attenti a non commetterli di nuovo. Quella partita ci ha dato un segnale”.

“Giocare per la Grecia è un sogno per me. Tutti i ragazzi che giocano a calcio fin da piccoli sperano di giocare con la propria nazionale. Spero che un giorno mi chiameranno, ma per ora resta un sogno”.

“Il Como è una squadra forte individualmente. Ha giocatori importanti che potrebbero metterci in difficoltà. Noi però andiamo a giocare come sappiamo, con i concetti che ci dice sempre il Mister, e facendo il nostro calcio secondo me possiamo fare bene”.

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...