giovedì 23 Maggio 2024

Vivarini dopo Catanzaro-Modena 1-2: “Potevamo vincere. Dobbiamo essere tutelati”

Condividi

Sconfitta sfortunata per il Catanzaro di mister Vivarini contro il Modena, che subisce la rete dell’uno a due all’ultimo minuto di recupero del secondo tempo. Queste le parole del mister abbruzzese in conferenza stampa: “Abbiamo trovato una squadra forte e abbiamo battagliato e cercato di creare occasioni senza concedere troppo. Potevamo far gol con Iemmello, Donnarumma e Ambrosino. A livello di episodi meritavamo sicuramente noi la vittoria, però nel calcio bisogna accettare queste situazioni. Chiaramente siamo un po amareggiati. Guardo poco gli episodi arbitrali e non giudicherò mai, però noi siamo una squadra che gioca a calcio, e cerchiamo di aver qualità nei movimenti. Con il fatto che il regolamento dice di lasciar correre io dovrei fare un altro tipo di gioco. Gli avversari pensano a non farci giocare e non veniamo tutelati. A Como invece ci hanno dato un rigore contro con un minimo tocco di mano. Così non va”.

“Abbiamo fatto una prestazione di livello, cercando di portare a casa la partita fino all’ultimo minuto e abbiamo creato più di loro. Noi siamo una squadra troppo pulita, e potevamo fare benissimo fare fallo sul gol subito, ma io non insegno questo alla mia squadra. Ghion è un giocatore di grande qualità e subisce troppi falli, deve essere tutelato. Alla squadra non si può dire nulla. Ottima prestazione”.

“E’ stata una partita diversa, come a Como. Il Modena ci ha pressato uomo contro uomo e noi abbiamo altre caratteristiche. Il gol lo abbiamo fatto costruendo come facciamo sempre. In fase di costruzione si soffre quando c’è una squadra che ti pressa. Oggi abbiamo cambiato qualcosa per togliere punti di riferimento e per cercare di avere la meglio su un avversario che ha preparato molto bene la partita. Potevamo vincere e lo avremmo meritato”.

“Tutti hanno fatto una buona prestazione. Nel primo tempo abbiamo concesso forse troppe iniziative, non riuscivamo ad aggredire. Poi abbiamo inserito elementi freschi creando diverse occasioni. Il risultato sarebbe potuto sicuramente essere diverso”.

“In Serie B le squadre sono di livello alto. L’importante è fare sempre prestazioni all’altezza e capire che non possiamo fare il campionato dell’anno scorso. Non dobbiamo perdere fiducia ed entusiasmo, e i tifosi penso lo abbiano capito”.

“Con la squalifica di Scognamillo ci sarà l’occasione di vedere altre situazioni e dare una chance a qualcun altro che comunque merita di giocare”.

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...