giovedì 23 Maggio 2024

Catanzaro-Brescia 2-3: sconfitta amara per i giallorossi

Condividi

Per l’ultima gara casalinga dell’anno mister Vivarini schiera dieci undicesimi della formazione vista nell’ultima partita: Fulignati in porta; in difesa Katseris, Scognamillo, Brighenti e Krajnc; a centrocampo Sounas, Ghion, Verna e Vandeputte; in attacco Biasci e Ambrosino. Il Brescia di Maran, di contro, si dispone con un 3-4-2-1: Andrenacci in porta; in difesa Adorni, Cistana e Mangraviti; a centrocampo Dickmann, Bertagnoli, Bisoli, Jallow; Galazzi e Bjarnason a sostegno dell’unica punta Borrelli.
Il Catanzaro, che nel primo tempo attacca a favore di vento, si mostra da subito più in palla delle rondinelle.
Al 10′ Vandeputte mette un cross al bacio per Ambrosino che batte Andrenacci: Aquile in vantaggio.
Tre minuti dopo, i ragazzi di Vivarini recuperano palla con Ambrosino che serve Biasci, il quale scarica sull’accorrente Vandeputte abile a battere l’estremo difensore ospite con un preciso diagonale.
Il Catanzaro continua nel suo monologo, costruendo azioni da gol a ripetizione e sbagliando molto in fase realizzativa, dinanzi ad un Brescia “non pervenuto”.
La seconda frazione di gioco si apre con l’immediato 1-2 degli ospiti che vale il pareggio: prima Bjarnason con un preciso colpo di testa, poi Bisoli da fuori area battono un incolpevole Fulignati.
Tutto da rifare per i giallorossi che, nonostante il brutto colpo subito, creano nuovamente con il solito Vandeputte, il quale però giunto, in ben due occasioni, dinanzi ad Andrenacci, non conclude in porta.
Al primo minuto di recupero arriva il terzo, immeritato, gol del Brescia su un duplice errore di Fulignati e Scognamillo. Il gol degli ospiti conclude, di fatto, la gara. Catanzaro 2 Brescia 3

Foto: US Catanzaro 1929

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...