domenica 19 Maggio 2024

Nesta elogia il Catanzaro: “Per il calcio proposto sarà la mina vagante nei playoff”

Condividi

Alessandro Nesta, allenatore della Reggiana ed ex campione del mondo, ha espresso parole di elogio per il Catanzaro e il suo stile di gioco. In un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport, Nesta ha analizzato dettagliatamente gli spareggi per la promozione in Serie A e ha indicato il Catanzaro come una delle squadre da tenere d’occhio.

Dichiarazioni di Nesta sui playoff

Sui playoff: “Saranno partite totalmente diverse dal campionato. Si mescolano le carte, non puoi sbagliare, sono sfide strane, difficili, molto particolari.”

Nesta ha sottolineato la natura imprevedibile dei playoff, evidenziando come queste partite siano decisamente differenti rispetto alla regular season. Ogni errore può essere decisivo e la tensione è palpabile in ogni sfida.

Il fattore campo: un vantaggio decisivo

Sul fattore campo: “Sono vantaggi notevoli per Palermo e Catanzaro: sono le favorite per la semifinale.”

Secondo Nesta, il fattore campo potrebbe rivelarsi determinante, soprattutto per squadre come Palermo e Catanzaro, che possono contare su un forte supporto dei propri tifosi. Questo potrebbe rappresentare un significativo vantaggio nelle partite di semifinale.

Il Catanzaro come mina vagante

Sulle favorite per la A: “Come rose dico primo Venezia ha qualcosa in più e seconda la Cremonese, per il calcio proposto dico Catanzaro: sarà la mina vagante dei playoff.”

Nesta ha elogiato il Catanzaro non solo per i risultati ottenuti, ma soprattutto per il calcio proposto, definendo la squadra come la possibile mina vagante dei playoff. Nonostante il Venezia e la Cremonese abbiano rose più attrezzate, il gioco del Catanzaro potrebbe sorprendere e mettere in difficoltà gli avversari.

Nesta analizza la sfida playout

Sulla sfida playout: “La Ternana forse avrebbe potuto fare un po’ di più, ma il percorso stagionale obiettivamente è quello. Il Bari aveva grandi aspettative e ha deluso, ma come organico è favorito.”

Parlando dei playout, Nesta ha riconosciuto che la Ternana avrebbe potuto ambire a qualcosa di più durante la stagione, ma che il Bari, nonostante le delusioni, resta la squadra favorita grazie a un organico di qualità.

Foto: Gazzetta dello Sport

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...