domenica 19 Maggio 2024

Oggi Re Giorgio Corona compie 50 anni: Auguri bomber!

Condividi

Oggi, 15 maggio 2024, Giorgio Corona compie 50 anni. Questo giorno speciale anticipa di solo un giorno una data storica per il Catanzaro e i suoi tifosi: il 16 maggio 2004, quando la squadra ritrovò la Serie B dopo molti anni di assenza, grazie in gran parte ai gol di Corona.

Giorgio Corona, affettuosamente soprannominato “Re Giorgio” dai tifosi giallorossi, è stato il protagonista indiscusso di quella memorabile stagione. I suoi gol non solo hanno portato il Catanzaro alla promozione, ma hanno anche infuso orgoglio in una tifoseria che da tempo aspettava questo momento. Le sue prestazioni straordinarie in campo lo hanno reso un eroe e una leggenda vivente per i sostenitori del Catanzaro.

Seguì una difficile esperienza in Serie B, caratterizzata da due stagioni segnate da altrettante retrocessioni. La prima retrocessione fu poi annullata da un ripescaggio, permettendo al Catanzaro di continuare a competere nel campionato cadetto. Anche in quei momenti difficili, Corona non deluse mai le aspettative, continuando a segnare e a lottare per la squadra. La sua determinazione e il suo talento gli permisero di raggiungere la Serie A, coronando una carriera già straordinaria.

Il ricordo di Giorgio Corona è ancora vivo tra i tifosi del Catanzaro, che lo considerano uno dei giocatori più amati e rispettati della storia del club. Insieme ad altre icone come Gianni Bui, Massimo Palanca, Angelo Mammì, Carlo Borghi, Edi Bivi e l’attuale capitano Pietro Iemmello, Corona occupa un posto speciale nel cuore dei supporter giallorossi.

Oggi, nel giorno del suo cinquantesimo compleanno, tutta la tifoseria del Catanzaro si unisce per augurare a Re Giorgio un felice compleanno. I suoi gol, la sua passione e il suo legame con la città di Catanzaro non saranno mai dimenticati. Le parole di affetto che continua a dedicare alla sua seconda città sono testimonianza di un legame che resterà per sempre.

Auguri, Re Giorgio, e grazie per tutto quello che hai fatto per il Catanzaro.

Foto: LaPresse

Leggi altro

Ultimi contenuti

Contenuto della pagina...