mercoledì 24 Luglio 2024

Catanzaro-Monopoli 6-0: Le pagelle di Aurelio Fulciniti

Condividi

Fulignati 7 – Ogni qual volta viene chiamato in causa, anche a risultato pienamente acquisito, risponde sempre presente con ottimi interventi. Sempre sicuro ed attento. 

Martinelli 7.5  – Presidia in maniera solida e attenta la propria fascia di competenza, e dà con frequenza un buon apporto alla manovra di centrocampo e a quella d’attacco. 

Fazio 7 – Bada molto di più alla concretezza, ma la sua presenza al centro della difesa è come sempre una sicurezza, ogni qual volta viene chiamato in causa. 

Scognamillo 8 – Nonostante non fosse al meglio, è come sempre la tigre della difesa giallorossa. Gli avversari che passano dalle sue parti lì si fermano. Davanti al suo strapotere agonistico non c’è nulla da fare. E nella ripresa impegna anche il portiere avversario con un gran tiro (Dal 68’ Gatti 7 – Entra, si dà il tempo di posizionarsi ed è subito utile alla causa). 

Situm 8.5 – A destra è una furia scatenata e mette in mostra tutte le qualità e il suo dinamismo. Meriterebbe anche il gol, ma viene efficacemente contrato da un difensore avversario. 

Sounas 8.5 – Trequartista o mezz’ala, per lui pari sono. In tutte le azioni del centrocampo c’è la sua presenza e con il suo apporto la squadra domina nel settore nevralgico (Dal 74’ Brignola 8 – Grande controllo, “sombrero” di classe sudamericana e gran conclusione al volo dove il portiere avversario non può arrivare. Un gol da copertina). 

Ghion 8.5 – Dopo meno di quaranta secondi di gioco, dai suoi piedi nasce l’azione per il gol di Iemmello che apre la sagra giallorossa (Dall’86’ Welbeck n.g.). 

Verna 8 – Inossidabile e continuo nell’interdizione, spinge anche in avanti e mette lo zampino anche nell’azione del terzo gol. Unico neo il cartellino giallo, su cui c’è da discutere (Dal 68’ Pontisso 7 – Sostituisce lo stanco e già ammonito Verna, ma entra subito in partita con un’ottima prestazione in entrambe le fasi, che non rallenta per niente il ritmo della gara, anzi…). 

Vandeputte 9 – Parte un po’ in sordina, ma poi domina la scena. E oltre ai due gol offre una miriade di giocate sensazionali. Quando decide di alzare il livello della prestazione non ce n’è per nessuno. 

Iemmello 9.5 – A parte l’ennesima doppietta che lo porta a 19 gol – e ci sono altre partite utili in cui potrà e dovrà rimpinguare il bottino – si rende prezioso come uomo assist, come presenza costante al centro dell’attacco, ma anche in fase di non possesso e ripiegamento. Ieri come oggi e soprattutto domani, potrà essere l’uomo decisivo. 

Biasci 8.5 – Sempre presente e in pressing sul fronte d’attacco, segna un bel gol e ne potrebbe segnare come minimo un altro (Dal 74’ Curcio 6.5 – Si impegna ed entra anche nell’azione della quarta rete). 

Allenatore Milani (Vivarini squalificato) 9 – Dopo l’episodio della sconfitta immeritata di Viterbo la squadra si ripresenta nella versione migliore, quella che vogliamo vedere sino a fine campionato. Al dì là del grande risultato di stampo tennistico, a colpire è stata la grande qualità di gioco dei singoli non fine a sé stessa, ma finalizzata al connettivo. E per giunta contro un Monopoli non da buttar via. E così, bisogna proseguire, fin falla prossima gara, per dare uno scossone e chiudere finalmente questo campionato per come abbiamo meritato finora: la partita di oggi deve essere una consuetudine positiva sino alla fine. 

Leggi altro

Ultimi contenuti